Prossimi Appuntamenti


Campionato 2018/2019

23° Giornata - Osimo Stazione
09/04/2019 - ore 21.30
Logo_Atletico Porto Recanati
vs

 

Atletico PR
-
C.S.M.
Logo_Atletico Porto Recanati
Alla partita mancano:

::. Convocati .::

Campionato 18
09/04/18 ore 20.30
--------------------
Parc.Bike Caffè


Avvisare
per problemi.

::. Allenamenti .::

Campo Sportivo
Salesiani
ore 19,30
Prossimi allenamenti
venerdì 15/03

:. Classifica .:

Classifica

22° Giornata


Recanatese            60

CSM                      53

Buona la prima       49

New Team              44

360 gradi                36

LG Osimo              35

Cerretano               34

Acd                       26

Atl Porto Recanati  26

FC evergreen         25

Boca station         23

Senza Testa            17

Pomodoretto           16

Ironfish                   14

Mantakas                6



:. La Rubrica di.. .:


...in attesa dell'Articolo dell'opinionista.
Home News Articoli
Articoli
Apr
11
2011
CROLLO CON AUCHAN

Dopo le ultime sconfitte l’Atletico cerca di riprendere il cammino. Purtroppo come si pensava, l’infortunio di Pizi sarà lungo, operato al dito dovrà stare fermo per più di un mese. Si aggiunge a Mignanelli, Pantalone Giorgio e anche a Giorgetti Andrea ancora out. In campo torna Trulli fra i pali, Michelini ed Emiliani coppia difensiva, Grilli a guidare il centrocampo coadiuvato da Ajdini e Simonacci sulle fasce ad imbeccare Pantalone A. In panca Temperoni, Attili e Rovazzani.

Partiamo come al solito molto decisi e già al 2’ su bel fallo laterale di Simonacci, palla precisa a centro area per un solitario Michelini, che stoppa e tira, ma la palla è deviata in angolo. Sul calcio d’angolo seguente Simonacci serve bene Pantalone che gira fiacco e il portiere para. Nel capovolgimento di fronte bel lancio lungo per il n.10 avversario che dal limite trova Trulli pronto a respingere.

Al 6’ straordinaria azione personale di Simonacci che si beve 2 giocatori, arriva al limite e serve Antonio libero sulla sinistra, il bomber piazza il goal del vantaggio. Al 8’ meriteremmo di raddoppiare, Antonio s’invola sulla fascia, mette al centro per Simonacci che viene però ribattuto dalla difesa, s’avventa sulla palla Grilli, assist per Ajdini, gran tiro e volo plastico del portiere a neutralizzare.

E’ il 10’ quando il portiere avversario lancia un altro contropiede, Ajdini per evitare il goal commette fallo e viene ammonito. Sulla punizione dal limite il tiro finisce sul sette con Trulli che non può far nulla (1-1). Pizi nel pubblico punzecchia la punta che nervoso si becca il giallo per proteste. Per circa un minuto le proteste continuano generali fra tutti e l’arbitro giustamente chiama i due capitani per far finire urla e proteste. Nel frattempo Temperoni deve andare via dopo l’arrivo di una telefonata da casa. Fortunatamente niente di grave.

Al 14’ la punta viene pescata libera a centro area, finta e gran tiro ancora all’incrocio per 1-2. Al 16’ la nostra reazione è di nuovo con un’azione di Simonacci che si porta dietro tutta la difesa e serve Antonio ancora solitario che di potenza pareggia (2-2).

Al 18’ è Trulli a superarsi su una bella palla a girare del numero 10 avversario, il nostro estremo difensore devia sul palo. Emiliani rilancia subito il contropiede, ma Simonacci entra in area e non riesce a concretizzare. Il n.14 continua a protestare e si becca il cartellino. Subito dopo Trulli deve ribattere ancora un bel tiro dalla sinistra.

Al 25’ Simonacci da fallo laterale serve preciso Ajdini che subisce fallo al limite dell’area. Michelini è svelto a battere per Grilli che intuendo il gesto del compagno realizza il 3-2. L’Auchan protesta in massa, ma nessuno ha chiesto la distanza e l’arbitro convalida.

Purtroppo passa solo un minuto e il n.4 da un innocua palla sulla destra della metà campo lascia partire un tiro che indovina l’angolino con Trulli sorpreso, che ci prova di piede in modo goffo (3-3). L’Auchan chiede il time out e il mister inserisce Rovazzani per Ajdini, invertendolo però di fascia con Simonacci. Il cambio crea subito una bell’azione con Rovazzani ad imbeccare Pantalone in fascia, di prima per Simonacci, assist per Grilli e tiro parato. Al 30’ il solito numero 10 salta il centrocampo e va al tiro, la palla è sull’incrocio, ma Trulli si supera con una parata d’applausi.

Nella ripresa il Mister continua con la formazione con cui era andato al riposo. E come finito il primo tempo si riprende il secondo tempo con Trulli a respingere un gran tiro ancora del numero 10. Al 4’ ennesima grande azione di Simonacci, che supera tutti e si presenta davanti al portiere, ma questo respinge. Sulla ribattuta il nostro numero 8 recupera palla nuovamente e serve a centro area Pantalone che tira a botta sicura. Il portiere avversario d’istinto smanaccia fuori un goal già fatto. Sul calcio d’angolo Pantalone calcia di potenza sul primo palo, parata e palla che schizza su Simonacci appostato lì ad un metro e finisce in rete. Grandi proteste del portiere e di alcuni difensori che chiedono l’annullamento per fallo di mano. Ma il braccio è attaccato al corpo e la distanza è minima. Quindi è 4-3, ma da qui l’arbitro perde un po’ il polso della gara.

Al 9’ Ajdini subentra a Grilli con Rovazzani spostato al centro. Un minuto dopo Simonacci va in penetrazione e scarica su Ajdini che solo davanti alla porta incespica sul pallone. Al 12’ Trulli s’ingarbuglia, su una palla che finiva fuori innocua, tenta di recuperarla vicino al calcio d’angolo e goffamente rischia di perderla sul pressing della punta. Al 14’ su ogni contatto o fischio del direttore di gara, dopo continue proteste degli avversari l’arbitro chiama il nostro capitano Grilli e lo richiama per il nostro giocatore Pizi in tribuna. Secondo lui sta offendendo e non può farlo. La partita si anima, con Pizi infuriato e i nostri giocatori a protestare al completo. Dopo vari battibecchi si riprende con nervosismo alle stelle, intanto torna in campo Grilli per Rovazzani.

Al 16’ un tiro preciso di un centrocampista avversario colpisce la mano di Michelini al limite dell’area. Ammonizione, con conseguente squalifica per diffida, e punizione pericolosa, tiro potente, ma Trulli para. Ora l’Auchan suona la carica e mette alle strette la nostra squadra. Al 17’ lancio a centro area con Emiliani che va di testa, ma spinto colpisce scomposto con la mano alta. Invece di dare punizione per noi, l’arbitro concede il rigore tra le proteste generali e ammonisce anche il nostro numero 15, anche lui diffidato e quindi squalificato alla prossima.

Il rigore spiazza Trulli ed è 4-4. Continuano le proteste, la gara è più a parole che giocata. Al 21’ ci facciamo trovare impreparati, penetrazione della punta che tira indisturbata, Trulli respinge miracolosamente, ma la palla finisce a centro area dove il laterale aveva seguito bene l’azione e realizza il 4-5. Il Mister chiede il time-out.

Alla ripresa la squadra torna ad attaccare e al 24’ ci prova Simonacci, ma al momento del tiro viene sbilanciato e la palla finisce fuori. Sul rilancio del portiere la punta, sola in area, colpisce di testa sfiorando il palo. Ormai non ci sono più schemi, le proteste sono più dell’azioni di gioco, il nervosismo è alle stelle e l’arbitro è in confusione completa.  Al 28’ Ajdini s’invola sulla fascia, bella palla per Pantalone che la cicca clamorosamente. Si continua con continue interruzioni dell’arbitro e pochi tiri. Poi l’arbitro concede 2 minuti di recupero e proprio nel primo, da un fallo laterale la palla è in area, con la punta che di testa indovina l’angolo giusto che chiude l’incontro.

Nel finale di gara Giorgetti chiede spiegazioni all’arbitro sul richiamo a Pizi fuori campo. L’arbitro prima evita, poi dice che insultava i giocatori in campo e che avrebbe scritto tutto a referto. Poi ricambia tutto dicendo allo stesso Pizi che l’ha detto per calmare gli Giorgetti. Insomma ci siamo caduti come dei polli e il risultato è l’ennesima sconfitta che ridimensiona. Quindi è il momento di fare autocritica e cercare di reagire con i fatti. Logicamente sempre FORZA ATLETICO!

 

22-Trulli 7: Respinte e devia come può tiri spesso pericolosi. Se la cava, peccato non basti. 5-Temperoni s.v: Se ne va prima di scendere in campo. 6-Grilli 6: Bel primo tempo, va in confusione nella ripresa. 7-Pantalone A. 6: Buon primo tempo dove concretizza le poche possibilità avute. Nella ripresa crolla come tutti e s’innervosisce.  8-Simonacci 7: Solite scorribande che mettono a soqquadro le difese avversarie, questa volta manca un po’ di precisione. 10-Ajdini 6: Parte bene, ma si spegne presto, in particolare dopo il fallo in cui viene ammonito e si becca con Antonio. 15-Emiliani 6: Una buona gara purtroppo sporcata dal fallo di mano involontario, che decreta il rigore da cui parte la rimonta avversaria. 16-Attili n.e: 17-Rovazzani 6: Potrebbe fare molto di più. 20-Michelini 6,5: Anche lui grande nel primo tempo, ma come gli altri cala nel finale decisivo. All.Giri 5: Imposta bene la partita, ma quando la gara s’innervosisce non riesce a tenere le redini della squadra che si perde.

 
Mar
21
2011
L’ATLETICO FA “RIDERE” LA BOTTE

Terza sconfitta in quattro gare, seconda consecutiva ed ora la crisi è aperta. Purtroppo tante le assenze, a Mignanelli e Giorgetti A. si aggiungono le impreviste dell’ultima ora: Michelini in difesa, Grilli e Attili a centrocampo e anche Pantalone G. in attacco. Insomma uomini contati e chiamata straordinaria per Canaletti e Giorgetti G. anche se non al meglio perché appena ristabiliti. Insomma le premesse non sono buone, ma la concentrazione è alta e la formazione in campo è di tutto rispetto: Pizi in porta, Emiliani e Temperoni dietro, Rovazzani, Simonacci e Ajdini a metà campo a rifornire Pantalone A. punta avanzata.

Al pronti via la squadra sembra in palla e mette subito alle corde la Botte che Ride. Almeno 5 occasioni limpide nei primi 6 minuti. Prima un bel scambio Pantalone – Simonacci, con quest’ultimo che tira addosso al portiere. Poi Pantalone servito perfettamente a centro area da Rovazzani, non riesce ad imprimere forza e il portiere para e ringrazia. Poco dopo sulla destra altro scambio Simonacci – Pantalone e ancora una volta il tiro è centrale sul portiere. Bella palla tagliata da Rovazzani per Ajdini che purtroppo non aggancia e sfuma l’ennesima ghiotta occasione. Azione successiva Simonacci ci prova da fuori, ma il tiro è debole.

Al 6’ prima azione degli avversari, che con un’azione sulla sinistra mettono la punta in condizione di tirare dal limite. Pizi para in presa a mezza altezza, ma si infortuna al dito mignolo della mano sinistra. Il dito è piegato a metà, Mr. giri su richiesta del nostro numero 1 riesce a raddrizzarlo. Gladiatore resta al suo posto nonostante il dolore, ma il problema condizionerà un po’ i suoi interventi successivi.

Finalmente passiamo in vantaggio. 8’ azione personale di Simonacci, che dalla sinistra si accentra e lascia partire un tiro che si insacca. Sfioriamo almeno in un altro paio d’occasioni il goal che avrebbe premiato un quarto d’ora quasi perfetto. Invece, con un po’ di stanchezza rifiatiamo e la Botte ne approfitta. Dopo un bell’intervento del nostro portierone, al 19’ subiamo il pareggio. Punizione sulla sinistra ben calciata, che trova incredibilmente libero nei pressi del palo Sx della nostra porta, il laterale destro che non ha difficoltà a siglare l’1-1. Difesa da rivedere.

Al 21’ su calcio d’angolo di Rovazzani, la palla colpisce il marcatore di Pantalone in prossimità del primo palo, la deviazione manda la palla in rete per il 2-1. Al 22’ su cross di Ajdini, gli avversari respingono corto di testa, Simonacci è bravo a raccogliere e di sinistro segna il 3-1 che porta un po’ di tranquillità. Forse troppa, infatti al 23’ su una discesa avversaria dalla destra ci facciamo trovare impreparati, tiro alla sinistra di Pizi e goal del 3-2. Tutto da rifare.

In un minuto abbiamo tre calci d’angolo per riprovarci. Tutti e tre calciati da Pantalone che s’intestardisce a tirare in porta, trovando però sempre la ribattuta. Sull’ultimo la palla passa, ma Ajdini non arriva. Al 26’ Pantalone recupera palla sulla linea di centro campo, controlla e tira un bolide che il portiere avversario para miracolosamente. Infine al 29’ su contropiede, Pantalone prova un pallonetto, ma il portiere riesce a deviare sul palo. Si conclude così il primo tempo in cui potevamo siglare almeno 7 reti, ma ci ritroviamo incredibilmente su uno striminzito 3-2. Vantaggio minimo e squadra stanca. Mr.Giri pratica una fasciatura rigida al mignolo gonfio di Pizi. Il problema sembra serio.

Nella ripresa si riparte con la voglia di continuare, ma passa solo un minuto e da un cross dalla sinistra la palla arriva a un avversario smarcato che al volo segna un goal da cineteca che vale il pari. Al 3’ da rimessa laterale Temperoni serve Pantalone, che controlla bene e calcia in girata, ma il pallone si alza di poco sopra la traversa.

Al 8’ ci si mette anche l’arbitro, da un fallo su Simonacci non fischiato, nella stessa azione fischia una punizione dubbia a favore degli avversari sulla linea di centrocampo. Gli avversari sono rapidi a battere con un passaggio lungo che ci coglie di sorpresa, la punta controlla e tira trovando impreparato anche Pizi. E così siamo 3-4.

Mr.Giri inserisce Giorgetti G. per far rifiatare Rovazzani. Al 10’ ennesimo gran gol avversario. Apertura verso sinistra, cross di prima intenzione che trova il nmero 10 libero appena fuori area che calcia al volo e segna il 3-5 su cui forse il nostro portiere in condizioni migliori avrebbe potuto parare.

In campo non c’è più tatticismo, la nostra squadra spinge cercando di recuperare, la Botte si difende e parte in contropiede mettendo in difficoltà la nostra retroguardia. Al 11’ timida reazione dei nostri, su tiro di Pantalone il portiere smanaccia fuori. Sul successivo calcio d’angolo Giorgetti G. serve rasoterra Pantalone a centro area che in corsa arriva e segna il 4-5. Passa un solo minuto e Pizi lancia lungo su Pantalone che controlla bene e serve l’accorrente Simonacci che segna il 5-5.

La squadra continua ad attaccare, ma al 16’ un grave errore di Simonacci, che raccolta palla al limite della nostra area di rigore prova a saltare l’uomo, incespica sul pallone favorendo l’avversario, che solo, da posizione favorevolissima segna con Pizi immobile il 5-6.

Al 17’ bella rimessa laterale di Ajdini per Simonacci in area sul primo palo, colpisce di testa ma il portiere compie d’istinto un altro miracolo. Al 18’ il n. 10 avversario, il migliore dei suoi, controlla palla dalla linea di centro campo e lascia partire un bolide, che si insacca nell’angolino alla sinistra di Pizi. Il classico eurogol da applausi che porta sul 5-7 la Botte.

Ora è forcing totale, attacchiamo a testa bassa e senza schemi. Al 19’ bella palla alta a centro area per Pantalone, il portiere avversario irrompe in uscita e lo travolge. Per l’arbitro non è rigore, con le proteste di tutta la nostra squadra! Passa un minuto e Simonacci con un azione personale entra in area e viene atterrato clamorosamente. L’arbitro, in confusione, fa di nuovo cenno di proseguire. Pizi, il più agitato viene ammonito per proteste, diffidato salterà la prossima gara, ma viste le condizioni del dito, ha scelto il momento giusto.

Al 26’ rimessa laterale rapida di Pantalone su Simonacci, che controlla di petto e calcia in rete per il 6-7 che c’incoraggia. Passa un minuto e ci prova Emiliani con un azione personale dalla difesa, ma arriva stanco e male alla conclusione ininfluente. Poco dopo è Rovazzani ad arrivare al tiro, ma il portiere para. Al 28’ ancora Simonacci, stessa azione della precedente, ma questa volta il portiere respinge facile. Ma nell’azione successiva ci riprova con una gran botta dalla distanza, la palla s’insacca per il pareggio.

30’ la partita sembra ormai finita, le due squadre hanno dato tutto, l’arbitro chiama due minuti di recupero e succede l’incredibile. Innocua palla a metà campo, con Ajdini che prova a saltare il suo avversario, perde palla e il contropiede ci è fatale. Goal partita per gli avversari che vincono 7-8. C’è ancora il tempo per l’ennesima entrata di Simonacci che cade nuovamente in area, ma è sicuramente il rigore meno certo dei tre reclamati.

Al fischio finale resta il rammarico per un primo tempo dominato e troppe reti sbagliate, ma soprattutto si accentua la fragilità della nostra squadra. Non siamo riusciti a gestire mai il vantaggio e soprattutto alcuni errori di troppo a centrocampo ci hanno condannato. Sicuramente l’arbitro nel finale poteva concederci almeno un rigore dei 3 subiti, ma non possiamo attaccarci a questo per l’ennesima sconfitta che apre la nostra crisi. Ora anche la seconda posizione è a rischio, ma soprattutto vista la crescita delle inseguitrici, anche i Play-Off non sono così scontati. Probabilmente Pizi infortunato, resterà fuori per un po’. Pantalone non è più decisivo come all’inizio e le tante assenze stanno condizionando questo finale di stagione. E' il momento di stare uniti e tirare fuori la grinta, e quindi sempre FORZA ATLETICO!

 

1-Pizi 7: Alcuni tiri imprendibili e l’infortunio l’hanno abbattuto, ma il voto tiene conto  della sua forza e il coraggio di restare nonostante il dolore alla mano. 5-Temperoni 6,5: In difesa tiene abbastanza bene, peccato un paio di errori ingenui. 7-Pantalone A. 5: Gira spesso a vuoto. Continua il momento no! 8-Simonacci 7: L’anima della squadra, se lui va la squadra vola, se lui sbaglia la squadra crolla. Suona la carica, ma deve evitare gli errori soprattutto in fase difensiva. 10-Ajdini 5,5: Gara di sacrificio, ma non riesce a dare il consueto contributo in avanti e sbaglia nel momento decisivo. 11-Giorgetti G. 6: Gioca poco, facendo solo rifiatare Rovazzani. 13-Canaletti s.v: 15-Emiliani 6: Fa il suo compitino senza strafare. 17-Rovazzani 6: A sprazzi decisivo, ma cala alla distanza. All.Giri 6,5: Con una squadra incerottata, può far poco. Grande l’intervento sulla mano di Pizi.

 

Si ringrazia Giri Claudio per gli appunti.

 
Mar
19
2011
SCONFITTA CON IL VPR

Nel momento decisivo della stagione l’Atletico perde nuovamente. Contro il VPR Mr.Giri schiera Pizi tra i pali e vista l’assenza di Emiliani in difesa prova la carta Simonacci in coppia con Michelini. A dirigere il centrocampo Grilli, sulle fasce Rovazzani a destra e Ajdini a sinistra, in avanti Pantalone A. Pronti a subentrare Temperoni, Pantalone G. e Attili. Fin dalle prime battute si capisce subito che la partita sarà in salita. Gli avversari battuti all’andata grazie al 3-0 a tavolino, sono molto concentrati e decisi a far bene. Impostano la gara su ritmi alti e impongono da subito il loro gioco con il nostro centrocampo in difficoltà.

Al 3’ Simonacci porta palla sulla linea difensiva e cercando di servire Pizi lascia la palla alla punta Vignoni che come un falco realizza il vantaggio. Il goal non placa il VPR che continua a crearci problemi a centrocampo. Oltre ad una maggior vigoria, sembrano anche molto più compatti della nostra squadra. Così al 12’ raddoppiano meritatamente con una bella azione sulla sinistra, palla al limite dell’area ancora per Pignoni e tiro che scheggia il palo ed entra con Pizi un po’ sorpreso.

L’Atletico prova a reagire, ma solo con alcune azioni solitarie e imprecise che non portano a niente di importante. Anzi è il VPR a sfiorare ancora il goal con Pizi pronto questa volta. Termina così il primo tempo sul’0-2.

All’intervallo il Mister prova a spronare la squadra che sembra arrendevole. Cambia anche le carte in tavola, Temperoni in difesa, Simonacci a centrocampo e Pantalone Giorgio in avanti ad aiutare Pantalone Antonio più difilato sulla destra. I cambi sembrano dare maggiore incisività ai Portorecanatesi.

Così al 34’ Simonacci ricevuta palla a centrocampo fa due passi e appena fuori dall’aerea lascia partire un gran tiro che trova una deviazione decisiva che beffa il portiere e ci riporta in corsa. Il VPR sembra impaurito e l’Atletico continua. E’ il nostro miglior momento, i due Pantalone e lo stesso Simonacci ci provano più volte purtroppo senza fortuna.

Poi al 45’ il nostro numero 7 si libera e ci prova dalla destra, il portiere respinge ma servendo proprio l’accorrente Simonacci che pareggia.

Il VPR non è più pimpante come nel primo tempo, ma si rende pericoloso in qualche contropiede fortunatamente non concluso bene. Quando sembra vincere l’equilibrio ecco al 50’ Ajdini che tenta un tunnel al suo diretto avversario Bernacconi. Il giocatore del VPR recuperata la palla s’invola solitario verso Pizi e lo trafigge per il 2-3. Per l’Atletico è una mazzata, ma la squadra si butta all’attacco a testa bassa.

E’ il 53’ quando Socionovo già ammonito si fa ammonire la seconda volta con conseguente espulsione. Potrebbe essere l’occasione giusta e così proviamo a pressare, ma il VPR pensa solo a spazzare ed evitare pericoli. La gara s’innervosisce facilitando il compito al VPR in vantaggio. Si arriva al fischio finale senza altri sussulti e una sconfitta che riporta la paura. Niente è perso, ma dobbiamo cercare di ritrovare un po’ di tranquillità. Quindi non abbattiamoci e sempre FORZA ATLETICO!

 

1-Pizi 6,5: Forse un po’ sorpreso nel secondo goal, ma per il resto il solito baluardo. 2-Pantalone G. 6: Quando entra la squadra sembra giovarne, ma aspettiamo i suoi goal. 5-Temperoni 6,5: Con lui la difesa non soffre più, puntuale e deciso. 6-Grilli 5,5: Nel primo tempo non riesce a tamponare e creare, ma non è l’unico problema. 7-Pantalone A. 5: In un periodo difficile, non sfrutta i pochi palloni che arrivano. 8-Simonacci 6: Primo tempo da cinque, ripresa da sette. Il bello e brutto del nostro talento. 10-Ajdini 5: Nel primo tempo frastornato come tutti i compagni. Nel ripresa cresce con la squadra fino all’errore che ci condanna. 16-Attili s.v: 17-Rovazzani 6: In difficoltà come gli altri, meglio nel secondo tempo. 20-Michelini 6: Tra i meno peggio all’inizio, meglio dopo come tutti. All.Giri 5,5: Forse sbaglia a puntare su Simonacci in difesa, ma non era l’unico problema.

 

Si ringrazia Attili per gli appunti.

 
Mar
09
2011
“TIGRI” DOMATE NEL DILUVIO

Chi ha giocato questa gara si ricorderà a lungo soprattutto le condizioni atmosferiche. Pioggia continua e battente, vento gelido e penetrante, condizioni del campo al limite della praticabilità, l’intera regione Marche alluvionata con Protezione Civile e Vigili del Fuoco all’opera per il dichiarato stato di calamità. Insomma, al di là del risultato un grande applauso ai giocatori che hanno disputato l’incontro.

Come dicevamo la partita è caratterizzata dalle condizioni atmosferiche proibitive. Il tutto accentuato dalle improvvise assenze di Temperoni (problemi personali) e Giorgetti A. (influenza). Durante il riscaldamento le due compagini hanno tentato di non giocare la partita, ma l’arbitro è stato irremovibile. Così si parte con entrambe le squadre molto contratte che cercano di abbozzare delle trame di gioco degne di questo nome.

Al 4’ minuto dato rilevante è l’abbandono del dirigente Canaletti, che per non prendere acqua preferisce sgattaiolare in macchina. Dopo 6 minuti l’Atletico passa a condurre grazie alla bella apertura di Grilli che pesca bene Simonacci, tiro angolato e palla in rete. Con il vento a favore, i portorecanatesi continuano a spingere. L’esperto Michelini scende sulla destra e dopo l’uno due con Simonacci, lascia partire un gran tiro dal limite, che s’insacca senza lasciare scampo al portiere avversario.

La reazione della Tana delle Tigri è veemente. Dopo qualche minuto di pressing, il numero 7 scambia bene con un compagno e liberatosi al limite dell’area trova l’angolino giusto e accorcia sul 1-2. Beh, dopo la sfuriata delle “Tigri”, torna tutto alla normalità con l’Atletico che torna a fare la partita come all’inizio.

Così al 19’ il nostro dominio ci porta di nuovo al goal. Bell’azione corale, con Simonacci a fare l’assist finale di tacco per Ajdini che realizza senza problemi. Ma come in precedenza, dopo il goal sembriamo rilassarci e il centrocampo soffre troppo la compattezza avversaria. Così il Mister decide di mettere forze fresche con Rovazzani al posto di uno stanco Grilli. Si continua con tante difficoltà, sia tecniche che di tenuta, con le divise ormai completamente bagnate e molto più pesanti, come anche il campo. Negli ultimi minuti del primo tempo la Tana delle Tigri, una bella squadra, riescono nuovamente ad accorciare. Gran tiro che Pizi devia, alzando sopra la traversa, ma la palla, destinata in angolo s’impenna e non esce per il gran vento finendo incredibilmente in rete.

Nel secondo tempo si vede subito che la squadra non è tranquilla, sia per il risultato che poteva essere più a nostro favore, sia per il vento contrario. All’inizio fatichiamo, un po’ troppo distanti fra i reparti e con qualche esitazione di troppo. Fortunatamente, riusciamo ugualmente ad arginare gli avversari con Rovazzani grande protagonista e superiamo indenni 10 minuti di forcing avversario. Le “Tigri” sembrano rallentare e per qualche minuto non ci sono azioni di rilievo, le squadre sembrano stanche. Poi all’improvviso al 48’ il solito Pantalone, ricevuta palla sulla trequarti, con un gran tiro, aiutato dal vento, si abbassa improvvisamente colpendo il palo e finendo poi in rete per il 2-4 che chiude il la partita.

Una gara difficile da dimenticare, ma soprattutto tre punti da ricordare. L’Atletico, tranne il CSM che fa classifica a se, consolida il secondo posto e continua con l’obiettivo Play-Off. Quindi avanti così e sempre FORZA ATLETICO!

 

1-Pizi 7: In queste condizioni il portiere rischia ad ogni tiro. Tranne lo sfortunato goal del “vento”, resta sicuro. 6-Grilli 6: Parte alla grande e la squadra vola, poi appesantito cala. 7-Pantalone A. 7: Si sacrifica correndo dietro ad ogni pallone, premiato nel goal che chiude la gara. 8-Simonacci 7: A sprazzi incontenibile, segna e fa segnare, potrebbe incrementare, ma il tempo non lo aiuta. 10-Ajdini 6,5: In campi del genere la tecnica ha vita dura, ma riesce ugualmente a dire la sua e si fa trovare pronto sul tacco di Simonacci. 15-Emiliani 6,5: Nel diluvio va a nozze con le sue scivolate. 16-Attili s.v: Non può giocare perchè presta le scarpe a Grilli. 17-Rovazzani 7,5: Nel momento peggiore sale in cattedra e contrasta chiunque provi a passare a centrocampo. Utile in costruzione, efficace in interdizione. 20-Michelini 7: Fa pesare la sua esperienza sia nelle situazioni intricate, che quando è ora di spingere. All.Giri 7: Imposta la gara sull’intensità e all’inizio si vola. Poi riesce a spronare la squadra anche nei momenti di stanchezza. Dir.Canaletti 3: Nota di demerito perché abbandona subito la squadra rifugiandosi in macchina al calduccio.

 

Si ringrazia Attili per la cronaca.
 
Feb
26
2011
CSM SUPERIORE

L’Atletico perde l’importantissima sfida con il CSM capolista. A differenza dell’andata dove la partita era stata ben giocata dalla nostra squadra, questa volta è andata male sotto tutti i punti di vista.

Il mister Giri imposta la gara con un nuovo modulo provato in allenamento. Rispetto al classico 2-3-1 schiera un inedito 2-2-2 con Pizi fra i pali, Michelini ed Emiliani centrali difensivi, Grilli e Simonacci centrali di centrocampo e Giorgetti A. largo a destra e Pantalone A. sulla sinistra. In panca siedono Temperoni, Ajdini, Rovazzani, Pantalone G. ancora non in condizione e Attili.

L’inizio è da dimenticare, la squadra sembra spaesata e poco concentrata. Il nuovo modulo non viene rispettato dai giocatori e il CSM impone subito un gran ritmo che ci fa sbandare. Dopo un paio di conclusioni non precise gli avversari passano al 5’ con una bella triangolazione sulla destra e tiro a fin di palo su cui Pizi non può arrivare.

Piccola reazione all’8’ con Pizi che rilancia lungo trovando impreparata la difesa avversaria, Pantalone non indugia e pareggia. Sembra che il peggio sia passato, ma così non è. La capolista spinge sulle fasce costringendo Giorgetti A. e Simonacci a fare i terzini con grande affanno.

Al 13’ il laterale sinistro riceve palla e senza pensarci lascia partire un gran tiro dalla trequarti che con una traiettoria incredibile inganna Pizi e s’infila a fin di palo. L’Atletico cerca di arginare le fasce, lasciando troppo solo Grilli al centro che non riesce a tamponare. Pizi deve fare gli straordinari almeno in tre occasioni.

Al 24’ il CSM passa ancora. Appena superata la metà campo gran tiro potente che s’insacca all’incrocio con il nostro portiere che sconsolato può solo raccogliere la palla in fondo alla rete. La squadra oltre che sfortunata ora è anche sfiduciata, gli esterni non riescono ad aiutare la retroguardia e il centrocampo è in mano agli avversari. Poche palle giocabili per il nostro bomber e quindi poche occasioni. Guadagniamo tre calci d’angolo che però sfruttiamo male. Termina così un primo tempo da incubo dove il parziale poteva essere maggiore.

Nella ripresa si torna all’antico, la squadra sempre più equilibrata con Rovazzani e Ajdini a dare una mano in fase difensiva, ma non riusciamo ugualmente ad essere propositivi e incisivi in avanti lasciando troppo solo Pantalone.

Poi al 6’ subiamo il 4-1 sull’ennesimo episodio sfortunato. Lancio della difesa direttamente a centro area, Emiliani respinge di testa, ma la palla colpisce Grilli e finisce al limite dell’area dove il giocatore del CSM non ci pensa due volte e realizza.

Sembra una gara stregata, ma proviamo ad attaccare in massa. Ma in un contropiede, la nostra difesa va in confusione con Emiliani che prova a contrastare la punta, ma nell’intervento prolungato interviene causando il rigore che porta a cinque le reti degli avversari.

E’ il 16’ quando finalmente costruiamo qualcosa d’importante, Rovazzani crossa dalla destra con il portiere che sbaglia l’uscita, Pantalone anticipa di testa e realizza il 5-2. Ora pressiamo di più, con gli avversari che arretrano il loro raggio d’azione a controllare. Al 26’ proprio grazie al pressing di Pantalone mai domo, il difensore sbaglia il passaggio al limite dell’area, Ajdini intercetta e realizza il nostro terzo goal.

Purtroppo è orami tardi. Cerchiamo di continuare e al 28’ guadagnamo una punizione dal limite che Pantalone tira rasoterra. La palla passa sotto la barriera, ma il portiere avversaria fa il miracolo togliendo l’ultima speranza all’Atletico. Termina 5-3 con un primo tempo da dimenticare e una ripresa migliore. Da valutare se è l’Atletico che è cresciuto oppure se il CSM è calato con l’obiettivo di controllare. Resta il rammarico per un inizio regalato e almeno tre goal della domenica. Sicuramente è una sconfitta che deve far riflettere e che ci deve spronare a far di più se vogliamo raggiungere i Play-Off. In ogni caso, merito al CSM che comanda senza problemi una classifica che la vede prima incontrastata. Ma senza abbatterci ripartiamo subito martedì e quindi avanti così e sempre FORZA ATLETICO!

 

1-Pizi 6,5: Subisce cinque tiri della domenica senza colpe, anzi evita un passivo più grande. 2-Pantalone G. s.v.: Speriamo sia pronto presto. 5-Temperoni 6: Entra nella seconda parte quando il CSM cala. 6-Grilli 5: Quando la squadra sbanda non riesce ad aiutarla. 7-Pantalone A. 6: Poche occasioni, pochi goal, tra gli ultimi a mollare. 8-Simonacci 5: La controfigura del solito trascinatore. 9-Giorgetti A. 5: Subisce l’inizio degli avversari e non ne viene più fuori. 10-Ajdini 6: Prova a dare una mano, ma la squadra non c’è più. 15-Emiliani 6: Nella confusione generale è tra i meno peggio. Sfortunato nei due episodio che chiudono la gara. 16-Attili s.v: 17-Rovazzani 6: Cerca di dare ordine con corsa e sacrificio. 20-Michelini 5,5: Nella confusione iniziale cerca di mettere esperienza, poi crolla con gli altri. All.Giri 5: Sbagliato l’approccio e soprattutto forse non era il caso di fare esperimenti proprio in questa gara.

 

Si ringrazia Attili per gli appunti.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 12

..:: Sponsors ::..

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Agenzia Pubblicitaria 2 LCommissionaria EdileGedArcobaleno Pulizie
JT SlideShow Module v1.5.1

..:: Video ::..

::.. Links Utili ..::

Vuoi scrivere un articolo?

pastarchivesCosa ne pensi...

Gruppo Facebook

Contatto E-Mail

12/03/12 Atletico ammazza capoliste


Finale Coppa Lega 2010

 

::.. Downloads ..::

GoldCup Svezia

Squadra Campionato


::. Ultima Partita .::

Campionato
Giovedì 04/04/19  ore 21.00
Atletico PR        8
Mantakas           4


Migliore Atletico
Lobefaro
-----

Pagelle del Mister
Temperoni         6
Mignanelli        6
Fazzi                 s.v.
Montironi          6
Michelini          6
Gianotti           6
Lobefaro         7,5
Pizi                  s.v.
Pandolfi          6
Nardi               6
Cingolani       s.v.

All.Ajdini        7

Marcatori:
lobefaro         4
Michelini      1
Gianotti        1
Nardi             1
Temperoni     1

Login