Prossimi Appuntamenti


Campionato 2019/2020

10° Giornata - Osimo Stazione
16/12/2019 - ore 20.15
Logo_Atletico Porto Recanati
vs

 

Atletico PR
-
Recanatese
Logo_Atletico Porto Recanati
Alla partita mancano:

::. Convocati .::

Campionato 18
10/10/2019 ore 19.15
--------------------
Parc.Bike Caffè


Avvisare
per problemi.

::. Allenamenti .::

Campo Sportivo
Porto Recanati
ore 19,45
Prossimi allenamenti
lunedì 07/10

:. Classifica .:

Classifica 19/20

Giornata


Atl. Porto Recanati

Recanatese           

CSM                     

Buona la prima      

New Team             

360 gradi               

LG Osimo             

Cerretano              

Acd                     

FC evergreen        

Boca station       

Senza Testa           

Pomodoretto          

Ironfish                  

Mantakas          



:. La Rubrica di.. .:


...in attesa dell'Articolo dell'opinionista.
Home News Articoli
Articoli
Nov
23
2010
AMARO ATLETICO, LA BOTTE RIDE!!!

Dopo lo scampato pericolo della quinta giornata, quando l'Atletico fermato sul 4-4 dal VPR si vedeva aggiudicata la gara a tavolino per l'utilizzo di un giocatore squalificato. C'era l'occasione per riprendere il cammino contro la Botte che Ride. Invece, la prima vera battuta d'arresto, riporta la squadra portorecanatese con i piedi per terra.

Recuperato Emiliani, MR.Giri perde Simonacci per influenza. Così, nel vecchio campo n.1, schiera Pizi fra i pali, Michelini e Temperoni in difesa, capitan Grilli a guidare il centrocampo, con Giorgetti A. e Ajdini sugli esterni ad imbeccare la punta Pantalone. In panca siedono Emiliani, Mignanelli e Attili.

La gara si mette subito bene, dopo solo un minuto passiamo in vantaggio con il nostro bomber, che da posizione defilata, riesce ad infilare di potenza. Ma invece che farci caricare dalla rete, iniziamo a soffrire. Gli avversari coprono bene il campo e non ci lasciano spazi.

Poi dopo un paio di conclusioni sporche da una parte e dall’altra la Botte che Ride pareggia. E’ il 14’ quando da un cross per la punta avversaria, Ajdini intercetta deviando la palla che s’infila incredibilmente alle spalle di Pizi. Il pari ci sveglia dal torpore. Al 18’ Pantalone da fuori area lascia partire un bolide che il portiere tocca quel tanto che basta per deviare sulla traversa.

Dopo un buon momento della nostra squadra, purtroppo al 25’ veniamo castigati su calcio di punizione inesistente. Il n.6 Esposito calcia forte e Pizi non riesce a respingere il tiro che s’insacca sotto la traversa. Dopo un paio di conclusioni ininfluenti si va al riposo sotto 1-2.

Nella ripresa partiamo con l’intenzione di imporre il nostro gioco, ma la manovra è spesso confusionaria e a sprazzi, manca la compattezza e al 40’ subiamo il terzo goal. E’ ancora Esposito con un’azione personale che trova impreparata la nostra retroguardia. Il n.6 con un bel sinistro trafigge ancora il nostro portiere.

Ora si fa dura, ci buttiamo a testa bassa in avanti e al 43’ subiamo ancora. Direttamente da calcio d’angolo, tutti preoccupati per gli uomini in area e il solito Esposito ci beffa. Ormai lo sconforto ci assale, giochiamo male, ma va anche tutto storto. Poi all’improvviso al 45’, Mignanelli ricevuta palla centralmente poco fuori area, infila il 2-4 con un pallonetto delizioso.

Torna la speranza, con grinta ci portiamo sul 3-4 al 48’, con capitan Grilli che sfrutta una palla invitante dopo una bella azione di Giorgetti. Ora ci crediamo e costringiamo la Botte nella propria metà campo. Qualche conclusione non perfetta ci innervosisce.

Poi al 54’, su un innocuo fallo laterale, ci facciamo trovare impreparati. Appostato sul secondo palo il n.7 Sako deve solo appoggiare per il 3-5 che ci taglia le gambe. Ci sarebbe ancora tempo per provarci, ma soprattutto ci arrabbiamo con l’arbitro per qualche decisione dubbia. Solo al 28’ Pantalone realizza e ci riporta in partita dopo un bel triangolo con Giorgetti. Purtroppo non c’è più tempo e arriva la prima sconfitta della stagione.

Sicuramente non stiamo passando un buon momento, il primo campanello era suonato nel pareggio con VPR poi archiviato a tavolino, ora la sconfitta con la Botte che ride che ci deve far riflettere. Troppo nervosismo nelle ultime gare, troppa confusione e poco gioco. Niente è perduto, siamo lì ancora al primo posto con CSM e CRAL, quindi rimbocchiamoci le maniche e che questa sconfitta ci serva per riprenderci, e sempre FORZA ATLETICO!

 

1-Pizi 5: Qualche goal evitabile, ma soprattutto troppo nervosismo che costa un’altra ammonizione per proteste. 5-Temperoni 5: Nello sbandamento generale va in difficoltà. 6-Grilli 6: Cerca di tamponare e tenere a galla la squadra, sigla anche il goal della speranza. 7-Pantalone 5,5: Fatica a crearsi occasioni, ma riesce a fare una doppietta. 9-Giorgetti A. 6,5: E’ l’unico che riesce a portare scompiglio tra gli avversari, non perde mai la bussola e ci crede fino alla fine. 10-Ajdini 5,5: Prova a darsi da fare, ma non è la giornata giusta, la squadra va in confusione e lui sparisce. 14-Mignanelli 6: Si mette al servizio della squadra e da il suo contributo anche con un goal. 15-Emiliani 5,5: Un po’ in difesa e un po’ a centrocampo non riesce ad incidere. 16-Attili n.e. 20-Michelini 5,5: Gioca a sprazzi come tutta la squadra. All.Giri 5: La squadra soffre e non trova compattezza. Non riesce a scuoterla.

Un ringraziamento a Massimo Attili per i dati forniti.

 
Nov
15
2010
ATLETICO A DUE FACCE

Incredibile Atletico a due facce, bel primo tempo rovinato poi da un secondo da dimenticare. Si conferma in testa alla classifica, ma pareggiando contro il VPR Impianti. Assente dell’ultima ora Emiliani per influenza, il Mister schiera Pizi fra i pali, Temperoni e Michelini coppia difensiva, Grilli a centrocampo con gli esterni Giorgetti A. e Simonacci, in avanti Pantalone. In panca siedono Ajdini, Mignanelli e Giorgetti G.

La squadra portorecanatese soffre nei primi minuti l’aggressività degli avversari, squadra giovane e spigolosa. Dopo un paio di tiri che impegnano subito Pizi, l’Atletico riesce ad uscire dalla propria area e inizia a giocare. Così al 7’ Giorgetti s’invola sulla destra e serve un assist perfetto per Simonacci che al volo gonfia la rete per l’1-0. Passano 3 minuti e raddoppiamo. Calcio d’angolo dalla destra del solito Giorgetti, palla invitante per Michelini appena fuori area, finta di tiro e bella palla nuovamente a Giorgetti rimasto largo, passaggio rasoterra ancora per il taglio di Simonacci che controlla e spiazza il portiere appena dentro l’area.

La squadra di Mister Giri sembra trovarsi a memoria, con belle azioni corali in velocità, che mettono in difficoltà il VPR. Ma gli avversari non si danno per vinti e al 15’ con una bella azione personale del numero 12 Fraternale realizzano il goal del 2-1, sinistro potente da fuori area che sorprende Pizi. Tutto da rifare, ma l’Atletico continua a giocare, Simonacci e Giorgetti si trovano a meraviglia e grazie al gran lavoro di Grilli e Pantalone trovano spazi interessanti. Al 18’ fallo laterale lungo di Giorgetti per la testa di Pantalone contrastato da due difensori, la palla filtra e Simonacci appostato dietro insacca facile la sua tripletta personale. Ora controlliamo la gara, cercando di tenere di più la palla, ma in un paio di contropiedi, rischiamo di subire il secondo goal. Poco dopo su calcio d’angolo del VPR, allontaniamo la palla, che però finisce al loro esterno di destra Bonvini, nessuno dei nostri esce a contrastarlo, controllo e tiro che s’infila a fin di palo alla sinistra di Pizi.

Fortunatamente nell’azione successiva, Giorgetti parte dalla destra con un’azione personale, salta il suo diretto avversario, si accentra e spiazza il portiere per il 4-2. In questa fase, nonostante il nostro gioco più fluido non abbiamo più il sopravvento, e la partita si fa spigolosa con un paio di falli che ci innervosiscono. Il Mister capisce il momento e cerca di calmare gli animi di Pizi, Mignanelli e Simonacci. Purtroppo non basta, con il risultato di un ammonizione per parte per proteste, per noi viene ammonito Simonacci. Rischiamo nuovamente in un paio di occasioni, la prima un gran tiro d’esterno del solito Fraternale che scheggia il palo, poi un altro bel tiro che Pizi respinge. Così termina il primo tempo con l’Atletico in vantaggio 4-2.

Mister Giri cerca di calmare gli animi e di spronare la squadra che si è un po’ disunita nell’ultima parte del primo tempo. Ma i suggerimenti non bastano e si riparte con lo stesso atteggiamento che facilita le incursioni del VPR. Con difficoltà conteniamo la loro pressione, che si concretizza soprattutto con tiri da fuori. Giorgetti A. e Simonacci calano vistosamente e il VPR ci tiene nella nostra metà campo. Pantalone, sempre ben marcato non riesce più a lavorare per i compagni, troppo lontani e in ritardo, così non riusciamo a ripartire. Fortunatamente la difesa tiene e Pizi con un paio di buoni interventi ci tiene in vantaggio. Poi all’improvviso su un fallo laterale dalla destra i nostri difensori si fanno trovare imbambolati, la palla arriva all’esterno di sinistra Borioni che infila facile. Pizi cerca spronare i nostri, ma con l’unico risultato d’innervosire ulteriormente gli animi. Ora si parla troppo e ci si aiuta poco, la squadra sembra in confusione.

Mr Giri prova a cambiare qualcosa, ma non c’è più coesione fra i reparti. Al 51’ una bella azione del n.10 Socionovo che va al tiro da poco fuori area prende la traversa, e due minuti più tardi un lancio lungo diventa un pallonetto per Pizi che fortunatamente con uno scatto di reni riesce a deviare in angolo. Cerchiamo di reagire, ma a differenza del primo tempo sono tutte azioni isolate e con tiri non precisi. Così il VPR ne approfitta pareggiando a 4 minuti dalla fine. Recuperata una palla a centrocampo il numero 4 Principi lascia partire il classico tiro della domenica, che tocca il palo e s’insacca. Niente da fare per Pizi ed ora cresce la paura. Il VPR ci crede e continua a spingere, ma un altro tiro da fuori finisce a lato e poi ad un minuto dalla fine ci pensa Pizi a deviare un tiro rasoterra. Finisce 4-4 che ci lascia l’amaro per un secondo tempo regalato agli avversari.

In ogni caso una giornata storta può capitare, e visto che il punto conquistato vale il primo posto solitario in classifica, possiamo dire che è andata bene. L’importante è capire cosa non ha funzionato ed evitare quel nervosismo che ci ha condizionato la seconda parte della gara. Quindi avanti così e sempre FORZA ATLETICO!

1-Pizi 6: Qualche difficoltà sui tiri da fuori, ma con un paio d’interventi dei suoi salva il risultato. Peccato un po’ di nervosismo. 5-Temperoni 6: Sembra tenere a bada la punta, poi nel secondo tempo viene risucchiato nella bolgia generale. 6-Grilli 6,5: Bel primo tempo dove tampona e rilancia con efficacia, non riesce a tenere uniti i reparti nella seconda parte. 7-Pantalone 5,5: Ben marcato, si sacrifica per creare spazi nel primo tempo, nel secondo sparisce. 8-Simonacci 7: Primi 20 minuti da protagonista con inserimenti, recuperi e 3 goal da favola. Quando cala non si riprende più. 9-Giorgetti A. 6,5: Tutti i goal nascono dal suo piede, ma nel momento decisivo perde la bussola con tutta la squadra. 10-Ajdini 5,5: Entra quando la squadra inizia a calare, non riesce ad incidere. 11-Giorgetti G. n.e. 14-Mignanelli 6: Cerca di dare una mano, ma nella confusione ci si mette anche lui. 20-Michelini 6,5: Nel primo tempo grande intensità, poi sparisce come tutti nella ripresa. All.Giri 5,5: Prova a calmare e scuotere la squadra, ma non riesce a trovare rimedi al nervosismo e confusione.

 
Nov
03
2010
L’ATLETICO DOMA LA TIGRE

Come da previsione della vigilia, la sfida con la Tana delle Tigri si rivela difficile. Un po’ di euforia, negli spogliatoi Mr.Giri aveva raccomandato di stare con i piedi per terra e ben concentrati. Gli avversari molto agguerriti e soprattutto un campo reso scivoloso da una pioggia intensa e continua, ha reso la gara avvincente e in bilico fino agli ultimi 10 minuti.

Recuperato Michelini, il Mister manda in campo Pizi fra i pali, Temperoni in marcatura e Michelini compagno di reparto, Grilli a comandare il centrocampo con i “gemelli” esterni Giorgetti A. e Simonacci, punta il capocannoniere Pantalone. In panca oltre ai soliti Attili e Giorgetti G, Mignanelli ed Emiliani. Assenza che si sente il Dirigente Accompagnatore Canaletti per influenza.

Nonostante tutte le raccomandazioni iniziali, al fischio d’inizio dopo il tiro di Pantlone, palla agli avversari a metà campo al numero 7. Un passo in avanti e gran botta immediata, che trova impreparato Pizi che prova a deviare. La palla bagnata e scivolosa schizza sotto la traversa e s’insacca per il vantaggio della Tana dopo soli 40 secondi.

Colpiti a freddo, in tutti i sensi, ci buttiamo in avanti a testa bassa. Riusciamo a chiuderli nella loro area creando molte occasioni. Pantalone ci prova due volte invano, poi è Simonacci che si libera bene, ma il tiro è centrale. Quindi è la volta di Capitan Grilli, gran tiro dal limite dell’area dopo appoggio di Pantalone, respinge il portiere ancora su Grilli, ci riprova e l’estremo difensore ribatte. Riprende Michelini che tira al volo, ma trova ancora la deviazione del numero 1 avversario. Calcio d’angolo sulla testa del nostro bomber che non riesce a dare la giusta forza.

E’ la volta di Giorgetti A, ma la porta sembra stregata, e il tiro è deviato di nuovo in angolo. Come spesso accade, se il goal non arriva, si rischia di subire la beffa. Contropiede della Tana delle Tigri e tiro rasoterra che Pizi riesce a deviare. Finalmente al 11’ pareggiamo con Pantalone. Rimessa di Simonacci che il nostro n.7 spalle alla porta tocca a scavalcare il difensore, il portiere sorpreso è battuto.

Nonostante il pari, non ci fermiamo, con altre occasioni, ma poco incisive. Ora giochiamo più sul lancio lungo, spesso facile per la difesa. Al 13’ subiamo ancora contropiede con l’esterno destro a tagliare tutta l’area davanti a Pizi, ma fortunatamente nessuno è lì a deviarla. Poi entra in campo Mignanelli per uno stanco Michelini. Il n.14 sembra molto ispirato, riesce in un paio d’occasioni a trovare il tiro potente, che il portiere a fatica devia. E’ il preludio al vantaggio. Al 18’ da un calcio d’angolo, la palla viene respinta dal difensore fuori area dove Mignanelli è ben appostato, stop e tiro che s’insacca in rete.

Ora sembra tutto più semplice, ma la fotocopia del contropiede precedente porta il pareggio della Tana. Al 22’ di nuovo l’esterno destro arriva sul fondo e taglia ancora l’area, ma stavolta arriva la deviazione decisiva, purtroppo è quella di Mignanelli che realizza autogol. L’Atletico non demorde, da rimessa da centrocampo, Pantalone indovina l’angolo giusto e ci porta sul 3-2. Ma la Tana non vuol cedere, da seguente calcio d’avvio anche il loro n.7 insacca con Pizi un po’ in ritardo, ma la palla appena tocca terra decolla imparabilmente. Si va così al riposo sul 3-3.

Nella ripresa l’Atletico cambia tattica, non più palla lunga, ma farla girare con intensità e velocità. La Tana sembra soffrire i nostri scambi e resta rintanata nella propria area. Con belle trame ricominciamo ad andare al tiro, ci riprova ancora Giorgetti A, ma non riesce ad essere decisivo come al solito, probabilmente sente la partita da “ex”. Gli avversari ci provano solo in contropiede, ma Pizi e la difesa controllano senza troppi problemi.

Al 39’ bella palla sulla destra per Giorgetti A. che crossa per Pantalone, il difensore salta in area goffamente e colpisce con la mano. L’arbitro vede e fischia il rigore, dovrebbe anche ammonire, ma evita. Sul dischetto si presenta il bomber Pantalone che piazza alla sinistra del portiere per il 4-3.

La Tana delle Tigri prova a reagire, ma Pizi è pronto a deviare in angolo. Passano due minuti e incrementiamo il vantaggio. Palla a metà campo per Ajdini contrastato dal difensore n.3 che cade e vorrebbe un fallo inesistente. Il nostro numero 10 s’invola verso l’area avversaria e serve un assist perfetto a Pantalone sulla sinistra che non sbaglia per il 5-3.

Protesta la Tana delle Tigri, troppo nervoso il numero 3 che viene ammonito per proteste. Ora entrano più duri, ma la partita è incanalata a ostro favore.

Così al 49’ dopo qualche timido tiro da fuori degli avversari realizziamo la sesta rete con simonacci. Calcio d’angolo di Giorgetti A, che pesca al limite dell’area il n.8 che controlla e prima dell’intervento del difensore intelligentemente colpisce di punta realizzando il goal che chiude l’incontro.

Nel finale arrembaggio disperato della Tana delle Tigri, ma solo al 57’ il numero 10 ricevuta palla al limite dell’area si libera di Temperoni e realizza. Era una partita difficile, oltre agli avversari conosciuti per la grinta e solidità in difesa, il brutto tempo ha condizionato la gara rendendo la palla incontrollabile e il terreno viscido. Quindi la vittoria diventa più importante e ci porta la consapevolezza della nostra forza e maturità. Quindi avanti così e sempre FORZA ATLETICO!

1-Pizi 6,5: Per i portieri non è mai facile giocare con questo tempo. Tranne in un paio d’occasioni, si dimostra in grande forma, e comunque aveva preannunciato di fare come Eduardo del Genoa. 5-Temperoni 7: Marcatore fisso sulla punta, sbaglia poco e lascia un solo goal al 10. 6-Grilli 7: Grande partita d’intensità e grinta. Cresce di partita in partita, meriterebbe il goal. 7-Pantalone 7: Dura giocare con una difesa chiusa, ma lui ne realizza 4, anche se 2 da fermo. 8-Simonacci 7: Corre e spinge, ma la palla è incontrollabile. Ha il merito di chiudere la gara. 9-Giorgetti A. 6,5: Soffre la partita dell’ex e non realizza come al solito. Ma con impegno si fa valere e riesce ugualmente a mettere lo zampino in un paio di goal.  10-Ajdini 6,5: Importante enl momento decisivo della gara, quando serve l’assist del 5-3. 11-Giorgetti G. n.e. 14-Mignanelli 7: Fa valere la sua voglia di segnare, peccato l’autogol. 15-Emiliani n.e. 16-Attili n.e. 20-Michelini 6,5: Fa sentire la sua esperienza e la sua grinta, vorrebbe realizzare, ma su un’azione stupenda il tiro è da dimenticare. All.Giri 7: Nella ripresa cambia tattica e la squadra vince.

 
Oct
30
2010
ATLETICO PROMOSSO A PIENI VOTI

Entusiasmo alle stelle dopo la fantastica vittoria contro il CSM. Alla vigilia gara molto temuta, infatti è stata sempre la nostra bestia nera. Lo scorso anno due sconfitte e zero goal realizzati, e soprattutto è sempre una delle squadre più forti del campionato.

Per la grande sfida, assente dell’ultima ora è Michelini per problemi personali. Così Mr.Giri manda in campo Pizi fra i pali, l’affiatata coppia Emiliani-Temperoni in difesa, Grilli a guidare il centrocampo con gli esterni Giorgetti A. sulla destra e Simonacci sulla sinistra, punta il bomber Pantalone già a quota 12 reti. In panca siedono Ajdini, Mignanelli, Attili e Giorgetti G.

Nei primi minuti le squadre sembrano studiarsi, con il CSM un po’ più incisivo e primo pericolo al 4’ su gran tiro dalla sinistra, deviazione di Temperoni che Pizi vede solo all’ultimo momento, ma d’istinto devia con la punta del piede. Paura e applausi per il portierone. Un minuto dopo è Grilli a provarci da fuori senza trovare lo specchio della porta. Intanto Pantalone pressando fino all’area avversaria, mette in apprensione tutta la difesa, che in un paio di occasioni sbaglia il disimpegno con il portiere Zitti a fare gli straordinari.

Al 6’ opportunità per Simonacci, che lanciato da Grilli, s’invola sulla sinistra nonostante un fallaccio del difensore, arriva al limite dell’area, ma invece di tirare serve male Pantalone. Un minuto dopo arriva il nostro vantaggio. Calcio d’angolo di Grilli per il taglio di Giorgetti A. che devia sottoporta l’1-0. Ci prova Pantalone col suo solito movimento spalle alla porta, buona girata, ma tiro centrale.

Il CSM non ci sta e nel giro di un paio di minuti crea tre occasioni importanti. Nella prima il n°10 si smarca al centro e fa partire una gran botta che fortunatamente è centrale per un Pizi pronto. Subito dopo bel tiro d’esterno del n°3 che dalla sinistra fa la barba al palo opposto e quindi al 10’ arriva il pareggio meritato. Discesa sulla sinistra del n°20, con 3 nostri uomini tutti a coprire su di lui, gran palla senza guardare a cambiare il gioco sulla destra dove l’esterno tutto solo stoppa e di collo pieno fa partire un gran tiro che Pizi può solo respingere. La palla s’innalza e finisce dalla parte opposta sempre nell’area piccola, dove la punta incorna di testa e pareggia.

Subiamo il colpo e fatichiamo a reagire, ma il CSM non riesce ad approfittarne e per qualche minuto la gara sembra bloccata. Poi al 21’ Punizione per l’Atletico sulla trequarti sinistra. Prende la palla Pantalone che con un tiro potente insacca il 2-1 sul sette opposto. Ospiti increduli!

Avversari che ripartono a testa bassa, ma con troppo nervosismo. L’Atletico controlla la gara, con Simonacci spostato al centro e Ajdini sulla sinistra, ma al 25’ su un tiro da fuori Temperoni devia nuovamente spiazzando Pizi, palla sui piedi della punta avversaria che deve solo appoggiare la palla del 2-2. Al 29’ un fantastico tiro a palombella di Ajdini dalla trequarti trova la traversa con un sospiro di sollievo del CSM.

Dopo l’intervallo il CSM alza il baricentro del gioco e mette in campo una punta più veloce e mobile. Per qualche minuto ci schiaccia nella nostra area, ma non riesce mai ad essere pericolosa, con Emiliani e Temperoni a tamponare tutto e tutti. Poi è Pizi a mettersi in evidenza in almeno due occasioni con belle parate in cui riesce sempre a deviare la palla in calcio d’angolo. Un paio di brutti falli da una parte e dall’altra portano al cartellino giallo di Grilli, forse il meno colpevole di tutti. Al 42’ Emiliani esce dall’area palla al piede, non trova compagni con cui appoggiarsi e va in guerra da solo. Perde palla appena superata la metà campo, il CSM parte in contropiede, l’esterno destro entra in area e tira a colpo sicuro, ma Emiliani ha recuperato e in scivolata riesce ad impallare la palla che finisce in angolo.

Dopo la paura, l’Atletico si scuote, due buoni lanci di Pizi imbeccano Pantalone che si gira e conclude impegnando il portiere avversario, ma in entrambi i casi poteva servire Simonacci sulla fascia opposta liberissimo. Il CSM vuole vincere e cambia schema, un solo marcatore fisso su Pantalone e esterni alti per l’assalto finale. Ma è proprio qui che l’Atletico vince la gara. Al 47’ recupera palla Simonacci, Pantalone taglia a sinistra lasciando spazio all’inserimento perfetto di Giorgettti A., delizia del n.8 portorecanatese che lo serve sulla corsa, portiere in uscita e pallonetto perfetto di Giorgetti per l’apoteosi dell’Atletico.

Al 48’ si chiude la partita, lungo lancio di Pizi al limite dell’area per Pantalone. Assist preciso di petto e inserimento di Grilli che non può sbagliare. Tutti ad abbracciarsi per il 4-2 definitivo.

Negli ultimi minuti l’Atletico potrebbe dilagare con Pantlaone che ci prova con una girata da centro area, Zitti d’istinto devia con un tuffo plastico. Poi bel cross di Giorgetti A e incornata ancora del nostro bomber che trova ancora la deviazione del bravo portiere del CSM. Applausi per lui. Nell’ultimo minuto su una palla in fascia brutta entrata di ------ su Simonacci, ma l’arbitro non fischia scatenando le nostre proteste. Fischio finale e battibecco tra ----- e Pizi a difendersi. L’arbitro ammonisce entrambi sbagliando, ma la cosa più importante è la vittoria di un Atletico promosso a pieni voti e festa negli spogliatoi. Superato il test della verità c'è la consapevolezza di lottare per il titolo. Quindi forza ATLETICO!

1-Pizi 7,5: Arriva sulle due deviazioni che potevano affossarci, ma nel primo goal e nel battibecco finale si poteva far meglio. 5-Temperoni 7: Tiene bene la punta avversaria innervosendola non concedendogli palle giocabili. 6-Grilli 7: Il Capitano si sacrifica in mezzo per tamponare, alla fine chiude la gara con il goal. 7-Pantalone 7: Il difensore avversario è bravo e così deve crearsi da solo le occasioni. Detto e fatto punizione fantastica. 8-Simonacci 7: Anche lui è chiamato a sacrificarsi, ma la delizia per il 3° goal vale come un goal. 9-Giorgetti A. 7,5: Quando c’è da recuperare c’è, quando c’è da segnare pure. Diligente e decisivo! 10-Ajdini 7: Si mette al servizio della squadra con grande umiltà. Poi quella palla sulla traversa che vale il prezzo del biglietto. 11-Giorgetti G. n.e. 14-Mignanelli n.e. 15-Emiliani 7: Un muro invalicabile che si muove, peccato che a volte si intestardisce a portare palla. 16-Attili n.e.. All.Giri 7,5: La squadra vola e i meriti ci sono. Terzo goal provato in allenamento la squadra lo segue. Dir.Canaletti 6: Confusione con i documenti, dimentica la borsa dei medicinali nello spogliatoio, sta quasi sempre al telefono, ma se non ci fosse si sentirebbe la mancanza!

 
Oct
20
2010
ATLETICO A MILLE “GIRI”

Grande prestazione degli uomini di Mr.Giri, sempre più evidente la mano del nuovo allenatore. Nella seconda di campionato affondano senza pietà la Professional Service dell’ex Montironi. Migliorano i meccanismi e determinante è la forma fisica invidiabile. Protagonisti assoluti del match sono Pizi e Pantalone, ma tutta la squadra merita gli applausi.

In campo partono gli stessi 7 dell’ultima gara: Pizi in porta, Emiliani e Temperoni in difesa, Grilli a centrocampo con Ajdini e Giorgetti A. esterni, punta Pantalone. In panca si siedono Giorgetti G, il recuperato Simonacci e Michelini alla prima convocazione.

Nei primi minuti i portorecanatesi provano subito a forzare, ma non riescono a concretizzare per qualche errore di precisione. L’appuntamento con il goal è solo rimandato al 7’, quando dopo un paio di rimpalli Antonio colpisce di testa servendo Giorgetti A. che al volo insacca alla destra del portiere.

Il gol sblocca la gara, ora le azioni dell’Atletico si fanno più ficcanti e al 9’ andiamo sul 0-2. Lancio lungo di Pizi sulla destra per Pantalone che stoppa e con un passaggio in diagonale imbecca Rasim che devia in rete solo davanti alla porta. Il primo tiro del Professional Service arriva solo al 11’, con Manucci che ci prova da fuori senza impensierire Pizi. Riparte subito Emiliani, rilancia per Pantalone a centro area che si gira sulla destra e tiro ad incrociare senza possibilità per il portiere. Quindi al 17’, Giorgetti A. scende sulla destra, gran tiro che Pantalone sulla traiettoria devia quel che basta per realizzare la quarta rete.

Nei ultimi 10 minuti la squadra portorecanatese cala il ritmo, gli avversari avanzano il baricentro e dopo un paio di azioni fuori di poco, su una mischia Michelini tocca il pallone verso Pizi che blocca. L’arbitro fischia punizione a due che Manucci infila di potenza.

Riprendiamo in mano il gioco, al 23’ azione sulla sinistra con Simonacci che serve Pantalone in area, prova a girarsi e viene atterrato, è rigore. Sul dischetto Pantalone non sbaglia. Al 28’ su pressing di Giorgetti G. un rimpallo favorisce il nostro numero 7 che prende palla sulla destra e incrocia quasi da linea di fondo beffando il portiere per 1-6 che chiude il primo tempo.

Partita quasi archiviata con rischio rilassamento, ma non è così. Si riparte con la voglia di continuare e proprio su calcio d’inizio del Professional, Manucci tira, ribatte Grilli e Pantalone s’invola solitario scartando anche il portiere per la sua personale cinquina.

Passano 3 minuti e bomber Pantalone, insaziabile, realizza ancora. Lancio preciso di Pizi sulla destra e il n.7 di forza va a gonfiare ancora la rete. Ormai la vittoria è al sicuro e le squadre si allungano creando grandi spazi. Il Professional prova a ridurre lo svantaggio, ma non ha fatto i conti con “Superman” Pizi. Prima un doppio intervento, in contropiede la punta prova dal limite dell’area, il portierone respinge con i pugni, la palla finisce a Manucci che ci riprova al volo, ma SuperPizi è già in piedi e vola ancora a deviare. Un minuto dopo ancora un azione pericolosa con Michelini a contrastare la punta avversaria che cade. Tra le proteste del nostro numero 20 l’arbitro assegna il rigore. Pizi non ci sta e para anche il rigore, fantastico!

Al 47’ gli avversari in difficoltà servono una palla al proprio portiere che ritarda il rinvio, Pantalone come un falco ribatte direttamente in rete. Un minuto dopo Giorgetti G. recupera palla a metà campo scambia veloce con Pantalone e si presenta al limite dell’area, la conclusione trova l’unica vera parata del portiere avversario. Passa un minuto e Grilli non sfrutta al meglio una palla invitante al limite, calciando fuori.

Al 54’ una punizione dal limite è nuovamente respinta da Pizi, sulla ribattuta Giorgetti G. rilancia subito senza guardare e trova Pantalone, il n.7 serve una palla filtrante per Simonacci, che s’invola verso la porta e realizza la decima rete sul classico contropiede.

Su calcio d’angolo Pantalone, di testa non approfitta di un preciso cross di Giorgetti G. Lo stesso n.11 non riesce a sfruttare un bel passaggio di Michelini per l’azione più bella della gara. Scambio tutto di prima tra Pantalone e Michelini che serve una palla sulla corsa di Giorgetti G. troppo defilato a destra, il portiere anticipa in scivolata.

Nel finale la rete che conclude degnamente l’incontro. Calcio d'angolo di Giorgetti G. con palla al limite dell'area per Simonacci, fantastico colpo di tacco assist per Pantalone, che non si fa sfuggire il settimo sigillo. Risultato finale 1-11 con squadra a mille “Giri”, importante prestazione in vista della nostra bestia nera CSM. La sfida che ci dirà quale sarà il nostro ruolo in questa stagione. Quindi forza ATLETICO!

1-Pizi 9: Ribattezzato “Superman” per l’uso del k-way, prende un goal non per sua colpa, poi parate eccezionali, rigore respinto e lanci determinanti, ne fanno il migliore in campo. Applausi! 5-Temperoni 7: Partita tranquilla dove gioca con precisione e senza sbavature. 6-Grilli 7: Chiude il gioco degli avversari in mezzo marcando il loro uomo migliore. 7-Pantalone 8,5: Inmarcabile, insaziabile, falco e anche generoso con bei assist. A questa media può arrivare a 100. Magari! . 8-Simonacci 7: Quando entra mette scompiglio, il suo passo è di un altro livello, dovrebbe segnare di più, ma va bene così. 9-Giorgetti A. 7: Gioca a sprazzi, cerca di fare attenzione in copertura e a volte sparisce dal gioco, ma c’è e si sente. 10-Ajdini 7: Primo tempo perfetto sia in difesa che in avanti, poi rifiata. 11-Giorgetti G. 6,5: Questa volta si fa sentire, ma potrebbe fare di più. 15-Emiliani 7,5: Sembra una calamita come attira tutte le azioni degli avversari. Da li non si passa e stavolta non fa autogol. 20-Michelini 7: Importante rientro, sfrutta al meglio l’esperienza, peccato sia protagonista negativo in entrambe le occasioni degli avversari, causando la punizione a due e il rigore. All.Giri 7: I frutti si vedono, la squadra vola come vuole lui e l’intesa aumenta. Il massimo sono le ripartenze micidiali. Dir.Canaletti 7: Questa volta deve darsi da fare anche per recuperare due palloni usciti dal campo, generoso e sempre presente. Importante!

L'Inviato                                                                                                             Pizi

 
Altri Articoli...
<< Inizio < Prec. 11 12 Succ. > Fine >>

Pagina 11 di 12

..:: Sponsors ::..

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Agenzia Pubblicitaria 2 LSupermercato Si Con Te 29 MarzoPrimo PiattoSupermercato Si Con Te EuropaAscani Corrosion
JT SlideShow Module v1.5.1

..:: Video ::..

::.. Links Utili ..::

Vuoi scrivere un articolo?

pastarchivesCosa ne pensi...

Gruppo Facebook

Contatto E-Mail

12/03/12 Atletico ammazza capoliste


Finale Coppa Lega 2010

 

::.. Downloads ..::

www.sportware.org

::. Ultima Partita .::

Coppa
Giovedì 10/10/19  ore 20.15
Atletico PR        10
Sirolo Numana   3


Migliore Atletico
Marsala Nicola
-----

Pagelle del Mister

Sabucci
Pizi                 7
Gianotti          7
Temperoni      7
Nardi              7
Fazzì              7
Mignanelli      7    
Montironi       7   
Lobefaro        
Tesei
Maione
Cingolani       7
Marsala          9
Fava               7
Pandolfi          7

All.Ajdini       8

Marcatori:
Marsala          7
Pandolfi          1
Mignanelli      1
Fava               1


Login